Devi eseguire app a 32 bit su macOS Catalina? Utilizzare una macchina virtuale Mojave

macOS Mojave sarà ufficialmente l'ultima versione del sistema operativo Mac di Apple a supportare app a 32 bit. E se fosse assolutamente necessario utilizzare un'app a 32 bit in futuro? Sebbene non sia esattamente la soluzione più semplice, puoi sempre utilizzare un programma di virtualizzazione per creare una macchina virtuale che esegue Mojave.

Questo è, in verità, un compito un po 'noioso e tecnico. In parte, è perché configurare una macchina virtuale Mac è un po 'più difficile della virtualizzazione di Windows o Linux. Ma dalla stesura di questo articolo, può essere fatto e potrebbe essere una soluzione funzionante per l'esecuzione di app a 32 bit in macOS Catalina e oltre.

Che cos'è una macchina virtuale?

La virtualizzazione, in breve, è un modo per eseguire qualsiasi sistema operativo sul computer corrente senza doverli installare singolarmente o creare una situazione di doppio avvio.

Invece, un programma di virtualizzazione come VirtualBox, Parallels Desktop, VMware Fusion o app simili ti consente di creare macchine virtuali, essenzialmente computer autonomi che funzionano indipendentemente dal sistema operativo host.

Nel contesto delle app a 32 bit, ciò significa che puoi ancora eseguirle in un'istanza di macOS Mojave anche dopo aver aggiornato il tuo Mac a Catalina.

Ci sono anche molti altri usi per le macchine virtuali, ma ci arriveremo più avanti.

I primi passi richiesti

A scopo illustrativo, utilizziamo l'app VirtualBox di Oracle VM ma i passaggi sono simili per altri programmi di virtualizzazione.

Le uniche cose di cui hai bisogno per farlo funzionare sono una copia dell'app VirtualBox di Oracle VM, che puoi scaricare qui, e un'immagine ISO della versione di macOS che desideri installare.

Sfortunatamente, un'immagine ISO di macOS è piuttosto difficile da trovare. Mentre ci sono molti siti Web là fuori che hanno le proprie immagini ISO, tutti presentano un certo livello di rischio.

Creazione di un supporto di installazione ISO

Puoi prendere una copia del programma di installazione di macOS Mojave dal Mac App Store.

A causa del rischio di immagini ISO casuali, ti consigliamo di crearne di tue utilizzando il programma di installazione ufficiale macOS Mojave.

Nota: Apple in genere non offre programmi di installazione della versione precedente di macOS tramite l'App Store a tempo indeterminato. Ti consigliamo di provare questo prima di aggiornare a macOS Catalina.

  • Apri il Mac App Store e cerca macOS Mojave .
  • Fai clic su Ottieni per scaricare il programma di installazione.
  • Se non riesci a trovarlo nell'App Store, vai alla pagina Apple per macOS Mojave
  • Trova il programma di installazione e fai clic destro su di esso. Quindi, selezionare Mostra contenuto pacchetto .
  • Trova un file chiamato InstallESD.dmg all'interno di Contenuti / SharedSupport /.
  • Sposta il file nella cartella dei download, sul desktop o altrove in modo che il tuo Mac crei un collegamento
  • Apri l'app Utility Disco .
  • Nella barra dei menu in alto, seleziona Immagini> Converti .
  • Nella finestra successiva, trova e seleziona quel collegamento InstallESD.dmg per convertirlo
  • Cambia il tipo di formato immagine in master DVD / CD-R per l'esportazione.
  • Rinominare il file da InstallESD.cdr a Mojave.cdr
  • Modifica la posizione di salvataggio (il campo Where ) nella cartella dei download, sul desktop o altrove per la cartella di destinazione
  • Dopo aver impostato tutte le variabili, selezionare Converti .
  • Esci da Utility Disco al termine
  • Verifica che il nome del nuovo file sia Mojave.cdr (e, se necessario, modificalo in questo)

Successivamente, dovrai effettivamente convertire il file .cdr che questa azione crea in un file .iso.

Innanzitutto, trova il file .cdr nella cartella di destinazione. Ti consigliamo di inserirlo in Download o Documenti per un facile accesso.

Quindi, apri l'app Terminale e inserisci il seguente comando. Cambia il NameOfFolder e il NameOfFile con i nomi che hai creato

hdiutil convert ~/ NameOfFolder/NameOfFile .cdr -format UDTO -o ~/ NameOfFolder/NameOfFile .iso

Al termine dell'esecuzione del comando, controlla la cartella di destinazione per vedere se hai un'immagine .iso. Questo è ciò che utilizzerai per installare macOS Mojave in VirtualBox.

Se il nome del file iso include il .cdr alla fine, rinominare il file per rimuovere quel .cdr in modo che il nome del file finale sia Mojave.iso

Come utilizzare VirtualBox per eseguire macOS Mojave

La creazione di una macchina macOS VirtualBox è un po 'noiosa, ma vale la pena.

Prima di iniziare, assicurati di scaricare VirtualBox e installarlo sul tuo Mac.

  • Apri VirtualBox.
  • Fai clic sul pulsante Nuovo .
  • Seleziona Mac OS X per il sistema operativo e Mac OS X (64 bit) per la versione.
  • Continuare attraverso il processo di impostazione della dimensione della memoria e dell'h. Si consiglia di impostare una dimensione di almeno 32 GB .
  • Una volta arrivato al passaggio per chiedere informazioni su un disco rigido, scegli Crea un disco rigido virtuale ora .
  • Scegli VDI per il tipo di disco rigido . Fai clic su Avanti.
  • Ora vai a Impostazioni> Memoria .
  • Nella sezione controller SATA, fai clic su Aggiungi disco ottico e seleziona il file .iso che hai creato in precedenza.
  • Nella scheda Display, imposta la memoria video su almeno 128 MB (o il suo valore massimo).
  • Esci dalle impostazioni.

Ora vorrai avviare la macchina virtuale. Basta selezionarlo dall'elenco e fare clic su Avvia. Dopo un po 'ti chiederà la lingua di installazione e dove vuoi installare macOS.

Da qui, selezionare Utilità nella barra dei menu in alto e aprire Utility Disco . Seleziona VBOX HARDDISK Media e cancella la memoria facendo clic sull'icona Cancella in alto.

Immettere il nome desiderato ed uscire da Utility Disco al termine. Ora dovresti vedere un nuovo supporto di archiviazione. Scegli quello per l'installazione di macOS Mojave.

Assicurati di tornare su Impostazioni> Memoria ed espellere l'immagine .iso .

Quindi, basta riavviare la macchina per vedere se l'installazione procede normalmente. Se tutto è andato bene, dovresti vedere il menu di configurazione standard del Mac.

Ti consigliamo di saltare l'accesso con il tuo ID Apple durante l'installazione e provare ad accedere in un secondo momento sull'App Store.

Quando hai tutto pronto

Dopo aver configurato macOS Mojave, tutto dovrebbe essere in grado di usarlo normalmente.

Basta notare che il software Apple non è sempre il migliore per la virtualizzazione. Per questo motivo, alcune delle funzionalità del sistema, come l'accelerazione audio o video, potrebbero non funzionare correttamente. Anche altre app, come iMessage o Apple Maps, potrebbero non riuscire a caricarsi.

In altre parole, potrebbe non essere l'opzione migliore come una macchina driver quotidiana. Ma dovresti essere in grado di installare e utilizzare app a 32 bit sulla macchina virtuale, anche dopo aver aggiornato il tuo Mac da Mac a Catalina.

Altri usi per una macchina virtuale

Devi eseguire qualcosa che funzioni solo su Windows? È possibile scaricare una versione di prova del sistema operativo per VirtualBox.

Mentre VirtualBox e le macchine virtuali sono perfette per l'esecuzione di app a 32 bit su macOS Catalina, ci sono molti altri usi per loro.

Ad esempio, puoi eseguire una versione virtuale di Windows sul tuo Mac. Ci sono anche molte distribuzioni Linux disponibili per VirtualBox, se vuoi usarle.

Le macchine virtuali sono ottime anche per la sicurezza. Se c'è un file impreciso di cui sei curioso, puoi salvare un'istantanea della tua macchina virtuale e aprire il file all'interno di quella macchina.

Se il file finisce per essere nefasto, puoi sempre tornare a quella precedente istantanea o eliminare completamente la macchina virtuale. Non finirà per minacciare il tuo computer host.

(Grazie al lettore AppleToolBox Will Goad per il suggerimento!)