Come riparare gli account utente corrotti in macOS

A volte i nostri Mac si comportano in modo strano. Pensiamo e utilizziamo i nostri computer Apple come se fossero stabili e perfetti fino a quando non falliscono. Quindi si scatena l'inferno. Cosa possiamo fare per riportare quella macchina al suo bello normale?

Di recente, ho avuto alcuni problemi importanti con il mio Mac. Anche se riesco ad accedere, nessuna delle mie applicazioni verrà avviata. Inoltre, il computer è lento e non utilizzabile. A volte ricevo il pallone da spiaggia rotante per quello che sembra per sempre . Ti relazioni?

Quando si verificano problemi, spesso sono le impostazioni dell'account utente a causare i problemi. Nel mio caso, risulta che i miei problemi sono effettivamente correlati al mio account utente. In qualche modo è stato corrotto. E no, non ho fatto niente, davvero, non l'ho fatto.

Questi tempi di crisi sono controlli di realtà. Niente, anche i prodotti Apple sono sempre perfetti.

Quindi, se succede qualcosa, non farti prendere dal panico. Ci sono alcune cose che possiamo fare per risolvere il problema. Provali e facci sapere se qualcosa funziona o se hai altre idee. La guida è SEMPRE benvenuta qui su Apple ToolBox.

Quindi andiamo a questo!

Una parola sugli account degli utenti

Pensa al tuo account utente Mac come al cuore delle tue informazioni, al luogo in cui i tuoi dati ritornano sempre. HOME FOLDER del tuo account utente memorizza la maggior parte di tutto, comprese le modifiche apportate alle impostazioni dell'applicazione e anche una serie di altre cose:

  • File sul desktop
  • La tua preferenza per l'immagine del desktop
  • Memoria cache, cronologia e dati dei siti Web
  • Email, contatti e appuntamenti del calendario
  • iTunes musica e video e immagini da foto, Photo Booth e altre app
  • Impostazioni personalizzate create per app come Mail, Safari, Messaggi, FaceTime, Note, Contatti, Calendario, Finder, nonché impostazioni di app di terze parti
  • File nelle cartelle Documenti, Download, Film, Musica, Immagini, Pubblico e Siti situati nella cartella Home

Hai cambiato le autorizzazioni degli oggetti nella tua cartella home?

A volte, quando si modificano le autorizzazioni di lettura o scrittura degli elementi nella cartella principale, è necessario reimpostarne le autorizzazioni.

Questa situazione è particolarmente vera se si utilizza la combinazione di tasti Comando + I (o qualsiasi altro metodo per ottenere informazioni) per modificare tali autorizzazioni.

Se si verifica uno dei sintomi seguenti, è possibile che si sia verificato un problema a causa di modifiche nelle autorizzazioni della cartella principale

I sintomi segnalati includono:

  • Quando si tenta di salvare le modifiche, viene visualizzato un messaggio che indica che il file è bloccato o che non si dispone dell'autorizzazione per salvare
  • Di frequente (e ripetutamente) viene visualizzato il messaggio di macOS necessario per ripristinare la libreria per eseguire le applicazioni
  • Nell'app Foto, viene visualizzato un messaggio in base al quale è necessario aggiornare o selezionare nuovamente la libreria ogni volta che si apre Foto
  • Le modifiche alle Preferenze di Sistema non vengono salvate dopo aver chiuso Preferenze di Sistema
  • Viene visualizzato un messaggio che indica che il disco di avvio non ha più spazio disponibile per la memoria dell'applicazione
  • L'aggiornamento del Dock non viene salvato dopo la disconnessione dall'account utente
  • Le finestre che sono state aperte l'ultima volta che ti sei disconnesso o hai chiuso un'app (prima di aver modificato le autorizzazioni) si riaprono dopo aver effettuato l'accesso o aver aperto l'app
  • Quando si spostano elementi nella cartella principale, il Mac richiede un nome amministratore e una parola password
  • Anteprima, TextEdit e app simili si chiudono inaspettatamente quando si tenta di aprirle
  • Activity Monitor mostra che Safari o SafariDAVClient utilizza molte risorse di sistema
  • Hai notato un netto calo delle prestazioni del tuo Mac
  • iTunes visualizza un messaggio secondo cui il tuo dispositivo non può essere sincronizzato
  • Le foto (o i video) importate nell'app Foto non vengono visualizzate nell'app ma vengono visualizzate nel Finder

Se vedi uno di questi errori, il ripristino delle autorizzazioni della cartella principale spesso risolve il problema. I lettori segnalano che funziona per tutte le versioni di macOS (inclusi Mojave e High Sierra / Sierra) e la maggior parte delle versioni di Mac OS X.

Ricorda solo di RIPRISTINARE LE AUTORIZZAZIONI DELLA CARTELLA CASA .

Preparati con un altro account amministratore

Ok, questo è qualcosa che avrei dovuto fare ma non ho fatto. Lezione imparata. Quindi per tutti voi che siete iFolks eccezionali, questo è per voi.

Prima che accada qualcosa, crea un altro account con accesso da amministratore. Preparati a un altro modo per accedere al tuo Mac che non comporta la riformattazione del disco rigido e la perdita di tutto.

Con quell'altro account amministratore, ripristini le password, elimini gli account e risolvi i problemi. Quindi risolvi i problemi senza dover intraprendere azioni drastiche, come pulire l'unità.

Se i tuoi problemi non si verificano in un altro account utente, è probabile che macOS e le app installate funzionino correttamente.

Pertanto, quando si accede alle normali applicazioni dell'account utente, si manifestano comportamenti imprevisti come quelli in cui non si avvia, esegue i comandi in modo errato, restituisce errori o si chiude in modo imprevisto.

MA, quando accedi a un altro account utente, vedi che questi problemi non si verificano.

Il verdetto: il / i problema / i è conseguentemente correlato a impostazioni o file specifici dell'utente . Quindi è tempo di fare qualche prova ed errore per capire cosa sta succedendo con il tuo account utente.

Autorizzazione al ripristino

Forse tutto ciò di cui abbiamo bisogno è riparare alcuni permessi dei file utente (dita incrociate), quindi proviamo prima a risolverli. Dovremo riavviare in modalità di ripristino

Per Yosemite e inferiori

  1. Spegni il computer
  2. Premi Comando + R

  3. Premi il pulsante di accensione
  4. Tieni premuto Comando + R fino a quando senti il ​​segnale acustico di avvio o vedi il logo Apple e la barra di avanzamento
  5. Seleziona Utility Disco
  6. Seleziona Autorizzazioni di verifica disco
  7. Dopo la verifica, selezionare Ripara autorizzazione disco

A partire da El Capitan, Apple rimossa da Utility Disco verifica e ripara i pulsanti delle autorizzazioni.

Apple afferma che tutte le autorizzazioni per i file di sistema sono ora automaticamente protette e aggiornate durante l'aggiornamento del software. Ma ovviamente c'è sempre un mezzo per raggiungere un fine.

Per El Capitan

  1. Spegni il computer
  2. Premi Comando + R
  3. Premi il pulsante di accensione
  4. Tieni premuto Comando + R fino a quando senti il ​​segnale acustico di avvio o vedi il logo Apple e la barra di avanzamento
  5. Seleziona il menu Utilità nella parte superiore dello schermo
  6. Seleziona Terminale

  7. Nella finestra del terminale, digitare resetpassword
  8. Premi Invio

  9. Si apre una finestra Reimposta password
    1. Non stiamo andando a ripristinare la password
  10. Seleziona il tuo disco di avvio (Macintosh HD se non rinominato)
  11. Seleziona il tuo account utente
  12. In Reimposta autorizzazioni e ACL della home directory, fare clic su Reimposta
  13. Seleziona Riavvia dalla barra dei menu

Per macOS Sierra, High Sierra, Mojave e Catalina

Sfortunatamente, la soluzione alternativa per riparare permessi del disco e ACL non funziona più in macOS Sierra e versioni successive.

Secondo Apple, la riparazione manuale delle autorizzazioni del disco non è più necessaria. macOS Catalina, Mojave, High Sierra e Sierra (e Mac OS X El Capitan) riparano automaticamente le autorizzazioni dei file durante gli aggiornamenti del software.

L'integrità dei file migliorata a partire da El Capitan e ampliata in macOS Sierra, apparentemente rende obsolete le autorizzazioni manuali del disco.

Se ritieni che i problemi del tuo account utente derivino effettivamente da problemi di autorizzazione del disco, l'opzione migliore attualmente disponibile per macOS Mojave, High Sierra o Sierra è quella di aggiornare il sistema operativo se è disponibile un aggiornamento.

Se non è disponibile alcun aggiornamento, prova i suggerimenti elencati di seguito.

Ripristina autorizzazioni cartella principale

Se il problema è iniziato dopo aver modificato le autorizzazioni degli elementi nella cartella principale, ripristinare le autorizzazioni:

  1. Dalla barra dei menu del Finder, tocca Vai> Home (o Maiusc + Comando + H)
  2. Scegli Archivio> Ottieni informazioni (o Comando + I)
  3. Apri l'area Condivisione e autorizzazioni (fai clic sul triangolo accanto ad essa se non vedi alcuna informazione)
  4. Verifica che le autorizzazioni della tua cartella home siano sbloccate (guarda in basso a destra l'icona del lucchetto)
    1. Se vedi un lucchetto chiuso, tocca il lucchetto una volta e inserisci il nome e la password dell'amministratore per sbloccarlo
  5. Una volta sbloccato, seleziona il menu Azione nell'angolo in basso a sinistra della finestra e scegli Applica agli oggetti chiusi
    1. Seleziona OK per confermare quell'azione
    2. Al termine dell'azione vedrai una barra di avanzamento nella parte superiore della finestra
  6. Al termine della barra di avanzamento, apri Terminale dalla cartella Utilità della cartella Applicazioni (o premi CMD + Spazio per aprire la ricerca Spotlight, digita Terminale e premi Invio)
  7. Incolla o digita questo comando in Terminale, quindi premi Invio : diskutil resetUserPermissions / `id -u`
    1. Per le tastiere statunitensi, il carattere `è appena sopra il tasto Tab
    2. Dopo aver inserito il comando diskutil, se il Terminale dice che il reset delle autorizzazioni sulla home directory dell'utente non è riuscito (errore -69841), inserisci chflags -R nouchg ~, quindi inserisci di nuovo il comando diskutil : reset del diskutilUserPermissions / `id -u`
  8. Una volta terminato, esci da Terminal

Per macOS, questo è il comando terminale che ripara le autorizzazioni dell'utente, come indicato in queste note di supporto Apple su come risolvere i problemi causati dalla modifica delle autorizzazioni degli elementi nella cartella principale.

I comandi terminali non funzionano in macOS Mojave +? Operazione non consentita?

Se Terminal non accetta i comandi quando si lavora con macOS Mojave, Catalina o versioni successive, è probabile che sia necessario fornire a Terminal l'accesso completo al disco.

Concedi l'accesso completo al disco al terminale

Apri Preferenze di Sistema> Sicurezza e Privacy> Scheda Privacy

  1. Seleziona Accesso completo al disco dalla barra laterale di sinistra
    1. Se non è possibile apportare modifiche, sbloccare il disco e inserire la password dell'amministratore, se necessario
  2. Tocca il simbolo +
  3. Aggiungi Terminale alle tue app approvate con accesso completo

  4. Riavvia Terminal e verifica se ora accetta i tuoi comandi

Tocca Altro nel terminale

Se ti senti a tuo agio, prova a utilizzare una riga di comando in Terminale. Alcuni lettori segnalano che questo funziona per loro, in particolare per le persone che eseguono ancora Mac OS X.

Apri una finestra terminale

  1. Al prompt dei comandi, inseriscilo esattamente includendo gli spazi
    1. sudo / usr / libexec / repair_packages –repair –standard-pkgs /
  2. Al prompt inserire la password dell'amministratore
    1. Aspetta un minuto o due
  3. In caso di errori, vengono visualizzati e il sistema li ripara, se possibile
  4. Se non ci sono errori, non visualizza nulla

Avvia alla partizione di ripristino

  • Tieni premuto Comando + R fino a visualizzare il logo Apple
    • Se il tuo Mac non si avvia, tieni premuto il tasto Opzione durante l'avvio per visualizzare Startup Manager integrato e scegli Partizione di ripristino
    • Oppure avvia manualmente da macOS Recovery su Internet, tieni premuto Opzione-Comando-R o Maiusc-Opzione-Comando-R all'avvio
  • Apri Terminale e digita repairhomepermissions
    • Per macOS, prova diskutil resetUserPermissions / `id -u`

Questo comando apre una finestra simile per ripristinare le autorizzazioni sugli account utente.

Avvia la modalità provvisoria

Se non disponi di un account amministratore di riserva, proviamo a riavviare il Mac in modalità provvisoria. Rimuoveremo quindi alcuni dei tuoi file di cache che potrebbero essere la fonte del problema.

Per avviare in modalità provvisoria, spegnere il computer

  1. Premi il pulsante di accensione
  2. Dopo aver sentito il tono di avvio, tenere premuto il tasto Maiusc
  3. Rilascia quando vedi l'icona grigia di Apple e la barra di avanzamento
  4. Una volta caricata la modalità provvisoria, apri una finestra del Finder
  5. Premi Cmd-Maiusc-G.
  6. Digitare ~ / Library / Caches per accedere alla cartella delle cache

La rimozione totale della cache non è consigliata, quindi salvare un backup di tutti i file della cache prima di eliminarli. Se succede qualcosa, puoi ripristinare i vecchi file usando il backup.

Crea una cartella in Condivisa e posiziona nuovamente la cache

  1. Una volta ottenuto il backup, vai avanti ed elimina la cache
  2. Riavvia il computer
  3. Ora controlla e vedi se questo ha risolto i problemi con il tuo account utente. In caso contrario, continua con i passaggi successivi

Nascondino: ricerca del file di preferenze non valide

Questo è mortalmente noioso e richiede molto tempo, ma è comunque un'opzione migliore che avere un computer non funzionante. Un file di preferenze corrotto è spesso la causa di comportamenti insoliti sul tuo Mac, soprattutto se un'applicazione non si apre o si blocca frequentemente.

I file delle preferenze memorizzano ogni tipo di informazione specifica dell'applicazione, qualsiasi cosa, dalla home page del browser alle impostazioni dei caratteri e persino cose come le scorciatoie che conservi nella barra laterale del Finder. Iniziamo l'avvio in modalità provvisoria. Ricorda che in questo caso la pazienza è davvero il tuo più grande alleato (e virtù).

Riavvia in modalità provvisoria

  1. Apri una finestra del Finder e premi Cmd-Shift-G
  2. Digita ~ / Libreria / Preferenze

Sposta quei file delle preferenze uno per uno da qualche altra parte, preferibilmente in una cartella contrassegnata con OLD Preferences. Riavvia il computer ogni volta e verifica se l'account utente è stato corretto. Sì, ti avevo avvertito della parte mortale di questa soluzione.

C'è un'app per questo!

Sì, certo, esiste un'app per quasi tutto, inclusi i permessi di riparazione. InsanelyMac offre un'app RepairPermission e un'app Utility Disco che fa al caso tuo. L'utilità Kext per Mac offre servizi simili, tra cui la riparazione delle autorizzazioni per tutte le cartelle di sistema e la ricostruzione delle cache di sistema.

Tuttavia, è necessario eseguire l'avvio con SIP (System Integrity Protection) disabilitato o una configurazione CSR permissiva. Quindi, per funzionare, devi consentire App da qualsiasi luogo in Preferenze di Sistema -> Sicurezza e privacy. Per abilitare l'esecuzione di queste opzioni nel Terminale: sudo spctl –master-disable

System Integrity Protection (SIP) è stato introdotto in El Capitan e si chiama modalità rootless. Fornisce maggiore sicurezza al tuo Mac e impedisce al malware di modificare file e directory di sistema.

Per disabilitare il SIP del tuo Mac (System Integrity Protection)

  1. Riavvia il tuo Mac
  2. Avvia nella partizione di ripristino
    1. Tieni premuto Comando-R fino a quando non vedi un'icona Apple e una barra di avanzamento
  3. Dal menu Utilità, selezionare Terminale
  4. Al prompt dei comandi digitare esattamente questa disabilitazione csrutil
  5. Premi Invio
  6. Il terminale visualizza un messaggio che SIP è disabilitato
  7. Riavvia dal menu Apple (in alto a sinistra)

Riattivare SIP usando gli stessi passaggi inclusi il riavvio e digitando esattamente questa abilitazione csrutil

Una visita con AppleCare

Se il tuo computer è ancora soggetto al tuo accordo AppleCare, è giunto il momento di chiamare o portare il computer negli Apple Store. Lascia che i Genius lo diano un'occhiata; hai pagato per questo dopo tutto!

Di solito sanno cosa stanno facendo e dovrebbero risolvere il problema in molto meno tempo di te. Sicuramente vedono molte più domande di noi (per fortuna.)

Anche se il tuo Mac è fuori garanzia, potresti essere ancora in grado di farlo riparare per meno di quanto pensi. Prova prima, prima di pagare:

Se hai pagato con una carta di credito, la società della carta potrebbe coprirla. Controlla le regole della tua carta di credito per vedere se hai i requisiti per la protezione.

Il punto di non ritorno

Per il tuo scenario peggiore, non abbiamo fermate. Useremo la partizione di ripristino. Assicurati solo di collegarti a Internet tramite cavo WiFi o Ethernet.

Usa la modalità di recupero del tuo Mac per reinstallare macOS o OS X

  1. Riavvia il computer e tieni premuto Cmd-R all'avvio
  2. Seleziona reinstalla macOS o OS X e segui le istruzioni.

Sommario

Lezione imparata: disporre sempre di un piano di backup. Quindi preparati ad avere almeno 2, sì DUE, account amministratore sul tuo computer. E come Apple ToolBox consiglia di eseguire regolarmente il backup dei file, preferibilmente seguendo la regola 2X2 (due cloud, due locali).